Contenuto aggiornato il 24 novembre 2020

 

The Economy of Francesco diventa Social: l’evento internazionale che ha come protagonisti giovani economisti e imprenditori di tutto il mondo, si aprirà giovedì 19 novembre ad Assisi e, a causa della pandemia in corso, si terrà in diretta streaming sul portale francescoeconomy.org. Confermata, in chiusura della tre giorni, la partecipazione “virtuale” di Papa Francesco con un videomessaggio ai giovani partecipanti connessi via web con la Basilica di San Francesco d’Assisi.

“Grazie a San Francesco e a Papa Francesco è nato il più vasto movimento di giovani economisti a livello internazionale. È di queste notizie che oggi la società e la Chiesa hanno bisogno”, ha dichiarato il direttore scientifico di The Economy of Francesco, Luigino Bruni. L’evento, in versione online, vedrà la partecipazione di 2000 giovani da 120 Paesi: ci saranno 4 ore al giorno di dirette streaming e una maratona di 24 ore, il 20 novembre, grazie ai collegamenti e ai contributi di giovani connessi in 20 Paesi diversi e Assisi ospiterà la “regia” dell’evento e i collegamenti in diretta dai luoghi storici francescani.

L’iniziativa si è sviluppata a seguito dell’invito che il Santo Padre ha inviato il primo maggio 2019, in occasione della festa di San Giuseppe Lavoratore, a economisti, studenti, imprenditori ed imprenditrici “under 35”. Il successivo incontro, in presenza, si terrà sempre nella città di San Francesco ed è previsto nell’autunno 2021, quando si spera che le condizioni sanitarie permetteranno di assicurare la partecipazione di tutti.

L’organizzazione è affidata ad un Comitato Organizzatore composto da: Diocesi di Assisi, Istituto Serafico, Comune di Assisi, Economia di Comunione, e con il supporto, a nome della Santa Sede, del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, che patrocina l’iniziativa e delle Famiglie Francescane.

 “Il modo in cui organizziamo oggi i nostri sistemi economici, sia occidentali che mondiali – anche la Cina ha ormai adottato il modello dell’economia di mercato, pur non essendo un Paese democratico – ha bisogno di una trasformazione, non di una mera riforma. Le riforme servono nei tempi ordinari, ma quando la macchina perde pezzi va trasformata”: così Stefano Zamagni, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali, a proposito di The Economy of Francesco, che intende cercare, confrontandosi con Premi Nobel, economisti, scienziati, imprenditori ed esperti di fama mondiale, il paradigma di una nuova economia a servizio di un mondo malato. Non solo di Covid.